CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Ecco una delle parole più importanti della nostra esistenza. Eppure, al pari di «amore», è una parola sempre più “inflazionata”, svalutata e privata del suo reale significato. Cosa significa e cosa è veramente la fede in Dio? Leggiamo solo alcuni dei numerosi passi in cui Gesù ne parla nei Vangeli:

·      Matteo 8:26 – «Ma egli disse loro: “Perché avete paura, uomini di poca fede?”»

·      Matteo 9:22 – «Egli, voltatosi e vedutala, le disse: “Fatti animo, figliola; la tua  fede ti ha guarita”».

·      Matteo 14:31 – «E subito egli stese la mano, lo prese e gli disse: “O uomo di poca fede, perché hai dubitato?”».

·      Matteo 21:22 – «E tutto ciò che chiederete in preghiera, avendo fede, lo otterrete».

·      Marco 4:40 – «Poi Gesù disse loro: “Perché siete voi così paurosi? Come mai non avete fede?”».

·      Marco 10:52 – «E Gesù gli disse: “Vai, la tua fede ti ha guarito”»

·      Marco 11:22 – «Allora Gesù, rispondendo, disse loro: “Abbiate la fede di Dio”!».

·      Luca 5:20 – «Ed egli, veduta la loro fede, disse a quello: “Uomo, i tuoi peccati ti sono perdonati”».

La vera fede in Dio è quella che ci fa capire quanto siamo piccoli davanti a Lui, che ci trasforma da uomini orgogliosi ad umili servitori del Signore e dei fratelli. È quella fede che ci porta al ravvedimento e alla conversione, affinché Dio possa farci comparire davanti a lui come donne e uomini giusti, purificati da lui. È quel sentimento che non ci fa più vivere nella paura: paura di ammalarsi, paura di stare male, paura del futuro, paura di morire troppo giovani, paura di invecchiare, insomma paura di quelle cose che non possono essere sotto il nostro controllo e cioè, praticamente, paura di tutto! Perché la vera fede ci permette, se Dio lo vuole, anche di guarire dalle malattie, e comunque ci aiuterà sempre a conviver al meglio con tutti i nostri dolori, le nostre difficoltà, fino al giorno in cui potremo godere dell’eterna felicità.

Avere fede significa non dubitare mai della potenza di Dio per ogni cosa e in qualsiasi momento. Avere fede significa non dubitare della potenza della preghiera fatta con cuore sincero perché Dio ascolta la preghiera dei giusti, ascolta la preghiera fatta con fede, accoglie le richieste lecite – per questo è fondamentale conosce la sua Parola! – e soprattutto le richieste che sono un bene per la nostra anima. Avere la vera fede significa avere fede in Dio e non nelle proprie ricchezze, nelle proprie capacità, nella propria salute, e così via, perché – non dimentichiamolo mai – tutto ci è stato dato da Dio e così come ci è stato donato ci può essere anche tolto in un attimo. Avere fede significa mettere il cuore in tutto ciò che decidiamo di fare per lui, dalla cosa più piccola e insignificante a quella più importante della nostra giornata o della nostra vita.

Ma il significato più importante della parola fede è quello che ci fa comprendere che soltanto attraverso una fede forte e sincera in Dio possiamo godere della sua grazia, a cominciare dal perdono dei nostri peccati. A questo punto ciascuno di noi dovrebbe domandarsi: «A che punto sono con la mia fede? In cosa la ripongo?». Se abbiamo capito di avere sbagliato in qualcosa siamo ancora in tempo per cambiare ciò che dentro di noi ci impedisce di avere la fede buona, vera, forte e gradita a Dio. Quella che nasce in noi tramite la sua Parola («la fede viene dall’ascolto della parola di Cristo» – Lettera ai Romani 10:17) e che è indispensabile per la nostra salvezza, perché «senza fede è impossibile piacere a Dio»(Lettera agli Ebrei 11:6). 

Remo Molaro

Leggi anche

Riflessioni in pillole

«Fede, fede, fede…»

Ecco una delle parole più importanti della nostra esistenza. Eppure, al pari di «amore», è una parola sempre più “inflazionata”, svalutata e privata del suo

Attualità

Ciò che non sappiamo di non sapere.

Subito dopo la divulgazione di alcune immagini catturate dal James Webb Space Telescope (un favoloso strumento che ci proietta – e ci proietterà ancora –