Risurrezione e Ritorno di Cristo

Le circostanze in cui Gesù comparve dopo la sua risurrezione,

e delle quali ci informa il Nuovo Testamento, sono quelle che seguono.

Nel giorno stesso della risurrezione (Domenica, primo giorno della settimana):

  • a Maria Maddalena (Marco 16:9; Giovanni 20:1.11-18);
  • ad altre donne (cfr. Matteo 28:1; Marco 16:1-2; Luca 23:55-56, 24:1.10.22-23) che si erano recate – probabilmente a scaglioni (almeno due) – al sepolcro (Matteo 28:9; Marco 16:1ss.; Luca 24:1ss.);
  • a Pietro (Luca 24:34; cfr. 1Corinzi 15:5);
  • a due discepoli (Cleopa e un altro imprecisato) sulla via di Emmaus (Marco 16:12; Luca 24:13ss.);
  • agli Apostoli (senza Tommaso) e ad altri discepoli con loro a Gerusalemme (Marco 16:14; Luca 24:36-48; Giovanni 20:19-25; 1Corinzi 15:5).

La Domenica successiva:

  • agli Apostoli (Tommaso compreso) e ad altri discepoli, a Gerusalemme (Giovanni 20:26-29).

Dopo la seconda Domenica dalla risurrezione:

  • a cinque Apostoli e altri due discepoli presso il lago di Tiberiade, in Galilea (Giovanni 21:1ss.).

Ancora, nell’arco dei quaranta giorni (cfr. Atti degli Apostoli 1:3):

  • a più di cinquecento discepoli in una sola volta, quasi certamente in Galilea (1Corinzi 15:6);
  • agli Apostoli in Galilea (Matteo 28:16-20; Marco 16:15-18).
  • a Giacomo il Minore, fratello di Gesù (1Corinzi 15:7);
  • agli Apostoli a Gerusalemme (Luca 24:49; Atti degli Apostoli 1:1-5; 1Corinzi 15:7);
  • agli Apostoli presso Betania, sul monte dell’Uliveto, nella settimana precedente la Pentecoste (sette settimane dopo la Pasqua), in occasione dell’ascensione (Marco 16:19; Luca 24:50-51; Atti degli Apostoli 1:6-12).

Inoltre, nel corso I secolo, Gesù è apparso in visione a:

  • Stefano (Atti degli Apostoli 7:55-56), verso il 33-34 d.C.;
  • Paolo (Atti degli Apostoli 9:3-6 e passi paralleli nei capitoli 22 e 26, 18:9, 22:17-21, 23:11), in anni dal 36 al 58 d.C.;
  • Giovanni (Apocalisse 1:10ss.), verso la fine del secolo.

Conseguenze pratiche

  • 1Corinzi 15:13ss. – Se Cristo non è risorto, nessuno risusciterà e nessuno ha speranza di vita dopo la morte; ma Cristo è risuscitato come primizia, anticipazione della Risurrezione di tutti.
  • Romani 10:8-11 – Il Vangelo sa generare la fede incrollabile nella Risurrezione, fede che il discepolo di Gesù dichiara apertamente, pubblicamente, perché ne ha la piena incertezza interiore; e questo lo salva, lo redime, lo giustifica davanti a Dio.
  • Romani 6:3ss. – Chi si battezza con fede consapevole in Cristo per il perdono dei peccati diviene una sola cosa con lui, con la sua morte e la sua risurrezione, crocifigge il proprio vecchio uomo e rinasce come uomo nuovo, con un orientamento celeste, un fedele servizio a Dio nella sua giustizia e verità per ottenere «la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore» (v. 23).

ritorno di Cristo e Giudizio Universale

Nessuno sa quando tornerà il Signore (Matteo 24:44.50, 25:13; 1Tessalonicesi 5:2; 2Pietro 3:10), però…

È certo che lo farà

  • Si tratta infatti di una promessa precisa (Atti degli Apostoli 1:9-11; 1Corinzi 15; 1Tessalonicesi 4:16; 2Pietro 3:4).

Sappiamo che cosa succederà in quel momento

  • Sarà l’ultimo giorno, la fine di questo sistema di cose (Giovanni 6:39, 11:24; 1Corinzi 1:7-8, 15:24).
  • Non ci sarà più tempo per prepararsi (Matteo 25:1-13; cfr. Ebrei 9:27).
  • Tutto ciò che conosciamo adesso sarà distrutto (2Pietro 3:10.12).
  • Seguirà una realtà completamente nuova (2Pietro 3:13; Apocalisse 21-22).
  • I morti risusciteranno: prima quelli che sono morti in Cristo e poi gli altri (Atti degli Apostoli 24:14-16; 1Corinzi 15:23-24; 1Tessalonicesi 4:16).
  • I veri discepoli trovati ancora viventi sulla terra raggiungeranno il Signore nei cieli (1Tessalonicesi 4:17; cfr. 1Corinzi 15:52).
  • Ci sarà il Giudizio Universale, ossia per i giusti come per gli ingiusti (Matteo 25:31-46; Giovanni 5:28-29; Romani 14:10-12; 2Pietro 3:7).
  • Il Giudizio si baserà sull’aderenza o meno alla Parola di Dio (Giovanni 12:48; 2Corinzi 5:9-10; Apocalisse 20:12-13)
  • Il Signore separerà gli uni dagli altri in modo irrevocabile (Matteo 25:32-33; Luca 16:23-26; Apocalisse 20:15)
  • La morte sarà distrutta (1Corinzi 15:26.54).
  • Seguiranno la felicità eterna, nel luogo preparato dal Signore per i suoi discepoli (Giovanni 14:2), oppure le pene eterne per gli altri (Matteo 13:43, 25:46; cfr. Marco 9:43-44; Apocalisse 20:10, 22:5).
  • Gesù sottoporrà a sé tutti i suoi nemici, consegnerà il Regno nelle mani del Padre e a lui si sottoporrà (1Corinzi 15:24-28).
  • Dio sarà tutto in tutti (s’intende tutti i salvati – 1Corinzi 15:28).

Conseguenze pratiche

  • Ebrei 4:11, 10:30-31 – Bisogna darsi da fare per entrare nel riposo eterno, rispettando e temendo il Giudizio di Dio, sapendo che è cosa spaventosa cadere impreparati nelle sue mani.
  • 2Pietro 3:11-18 – Dato che questo mondo sarà annientato, non dobbiamo attaccarci ad esso e dobbiamo condurre una vita santa per essere trovati irreprensibili e desiderare la venuta del Signore, crescendo nella sua grazia e conoscenza, predisposti al suo arrivo.
  • 1Giovanni 3:3 – Chi spera nel ritorno di Gesù, infatti, si purifica prendendolo come modello.
  • È fondamentale fare parte della vera Chiesa di Cristo, che dalla Sacra Scrittura viene definita la sposa del Signore, una sposa che assieme allo Spirito Santo invoca la seconda venuta del Messia (Apocalisse 22:17) per presentarsi a lui come una «casta vergine» (2Corinzi 11:2) e godere d’una felice unione eterna.

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

LEGGI ANCHE

Articoli Biblici

Il ritorno di Cristo

Il Nuovo Testamento insegna che Gesù tornerà alla fine della storia di questo mondo. Questo articolo contiene le informazioni bibliche essenziali al riguardo, fissando alcuni punti affiancati dai versetti tratti da Vangeli, Atti degli Apostoli, Lettere apostoliche, Apocalisse.

Leggi Tutto
Articoli Biblici

Il nome di Dio nella Bibbia

Come va chiamato Dio? Allo stato attuale delle nostre conoscenze, nessuno è in grado di dire come si pronunciasse esattamente il Suo nome nella lingua ebraica…

Leggi Tutto
Articoli Biblici

Cos’è la Bibbia

DefinizioneIl termine “Bibbia” deriva dal greco e significa “i libri”. In effetti, la Bibbia (comunemente chiamata anche Sacra Scrittura) è un libro composto da tanti libri,

Leggi Tutto